Torcinelli o turcinill abruzzesi, i dolci della tradizione

I Torcinelli, o turcinill, sono dei dolci fritti tipici della tradizione natalizia abruzzese, in particolare della città di Pescara. Si preparano con un impasto lievitato di farina e patate, sono molto morbidi e saporiti, hanno una forma allungata e attorcigliata e, una volta cotti, vengono ricoperti con abbondante zucchero semolato. Come tutte le ricette popolari, anche questa ha diverse varianti, ogni famiglia ha elaborato la propria, c’è chi utilizza l’uvetta e i semi di anice e chi aggiunge la cannella, difficile sapere quale è la ricetta originale in quanto, come spesso accade, sono ricette tramandate verbalmente e spesso preparate ad occhio, senza l’uso della bilancia. Una cosa è certa, sono così buoni che mettono d’accordo grandi e bambini. Mia nonna li preparava sempre con uvetta e abbondanti semi di anice, ricordo che da bambina il sapore intenso di questa spezia non mi piaceva molto, oggi, invece, ho scoperto di apprezzarla. Se non conoscete questi dolcetti, vi consiglio di provarli, sono oltretutto facili da preparare; se, invece, siete abruzzesi e quindi già li conoscete, vi raccomando di continuali a preparare. Tramandare queste antiche ricette,  è una grande ricchezza che possiamo lasciare alle generazioni future!

Torcinelli o turcinill abruzzesi

Torcinelli o turcinill abruzzesi

Ingredienti:

1 kg di farina

1/2 kg di patate lesse

3 uova

4 cucchiai di zucchero

1/2 pacchetto di lievito di birra (12 g)

1 noce di burro

1/2 bicchiere di latte

anice verde (secondo i gusti)

uvetta passita (secondo i gusti)

1 bicchierino di Rum

olio di semi di arachide per friggere

per la decorazione zucchero semolato q.b.

Torcinelli o turcinill abruzzesi




Preparazione:

Se pensate di utilizzare l’uvetta, versatela in una tazza e aggiungete un po’ d’acqua per ammorbidirla. Lavate le patate, lessatele, sbucciatele e schiacciatele.

Versate la farina su una spianatoia e formate una fontana al centro, poi aggiungete le patate, lo zucchero, il burro, le uova e il Rum. Sciogliete il lievito in 1/2 bicchiere di latte tiepido e aggiungetelo agli altri ingredienti.

Lavorate l’impasto fino a quando sarà ben amalgamato, in seguito aggiungete i semini di anice e l’uvetta strizzata ed incorporateli all’impasto. Formate una palla e mettetela in una ciotola capiente, coprite con la pellicola e lasciate lievitare fino al raddoppio (circa 2 ore).

Versate abbondante olio in una padella e ponetela sul fuoco. Quando è ben caldo, con le mani unte di olio, prendete un pezzetto d’impasto, allungatelo, attorcigliatelo e immergetelo nell’olio bollente. Rotolateli durante la cottura, per cuocerli su ambo i lati.  Quando saranno ben dorati, scolateli su carta da cucina e rotolateli nello zucchero semolato.

Provate anche altre ricette natalizie abruzzesi: il Parrozzo, i Mostaccioli, i Torroncini o Spumini e le Sfogliatelle..

Vi è piaciuta questa ricetta? Tornate a trovarmi e fatemi sapere 😀

Continuate a seguirmi anche sulla mia pagina facebook

Dolci da sogno…

O sui seguenti social:

twitter instagram,  pinterest

 google+






Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *