Parrozzo abruzzese

Il Parrozzo abruzzese è una specialità regionale legata alla tradizione del Natale. La forma semisferica ed il colore scuro sono ispirate ad un antico pane contadino, il pane rozzo. Nonostante le umili origini, questo squisito dolce ideato da Luigi D’amico, titolare di un laboratorio di pasticceria a Pescara, ha conquistato il palato del poeta Gabriele D’Annunzio.

parrozzo dolce del natale abruzzese.jpg

Parrozzo abruzzese

Ingredienti:

250 g di zucchero

200 g di mandorle

150 g di farina di semola

6 uova

qualche mandorla amara o armelline

1 noce di burro per la teglia

Per la glassa

150 g cioccolato fondente

40 g di burro

parrozzo d'abruzzo.jpg

Preparazione

Frullate le mandorle insieme alle mandorle amare o alle armelline. Montate i tuorli con lo zucchero, fino a ottenere un composto spumoso e chiaro, poi unite le mandorle tritate, alternandole al semolino. Incorporate il tutto con una spatola.

Montate gli albumi a neve ferma, quindi uniteli al composto di uova e mandorle, mescolando delicatamente con movimenti dal basso verso l’alto.

Imburrate uno stampo a cupola, che è tipico di questo dolce, schiacciate una noce di burro alla base, versate il composto e cuocete in forno caldo a 170° per  45 minuti. Il dolce sarà cotto quando, inserendo uno stecchino al centro, uscirà asciutto.

Una volta pronto, togliete il dolce dallo stampo e fatelo raffreddare su una griglia.

Tritate grossolanamente il cioccolato e fatelo sciogliere con il burro a bagnomaria. Una volta liquido, versatelo sulla cupola e distribuite la glassa in maniera uniforme su tutto il dolce.

parrozzo abruzzese

Questo è stato un dolce molto caro a Gabriele D’Annunzio, tanto che gli dedicò dei versi: “È tante ‘bbone stu parrozze nove che pare na pazzie de San Ciattè, c’avesse messe a su gran forne tè la terre lavorata da lu bbove, la terre grasse e lustre che se coce… e che dovente a poche a poche chiù doce de qualunque cosa doce…” [Gabriele D’ Annunzio].

Parrozzo abruzzese per le feste di Natale.jpg

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Rispondi