Gelatina di mele cotogne

Le mele cotogne, molto utilizzate in passato, negli ultimi anni stanno tornando di moda. Hanno un sapore molto delicato e con esse è possibile preparare meravigliose conserve: la gelatina, la cotognata e la confettura. La gelatina di mele cotogne si ottiene dalla loro acqua di cottura, ha un bellissimo colore rosso rubino ed è ottima da spalmare sul pane, o per accompagnare formaggi stagionati.

conserva di mele cotogne

Gelatina di mele cotogne

Ingredienti:

2,5 kg di mele cotogne

zucchero  q.b.

succo di 1 limone

gelatina di cotogne

Preparazione

Lavate bene le mele cotogne per eliminare la peluria che ricopre il frutto. Tagliatele a pezzi, senza eliminare la buccia.

Mettete le mele in una pentola capiente dai bordi alti e copritele con acqua fredda, fino ad arrivare a un paio di centimetri sopra il livello della frutta.

Mettete sul fuoco e cuocete a fuoco medio per circa 50 minuti, le mele dovranno risultare morbide ma non disfatte.

Setacciate il composto con un setaccio fine, senza schiacciarle. Mettete da parte un paio di mestoli di succo ottenuto, vi serviranno per preparare la confettura o la cotognata. Pesate il rimanente, rimettete il resto del succo ottenuto nella pentola, unite lo zucchero nella proporzione del 60% del peso (del succo ottenuto e del limone).

Cuocete a fuoco vivace per circa 20/25 minuti, mescolando spesso. Per verificare la giusta cottura, fate la prova facendo scendere una goccia su un piattino di ceramica fredda di frigo. Inclinando il piattino in verticale il composto non deve scivolare subito via. Tenete sempre presente che la gelatina continuerà a rapprendersi un po’ anche dopo la cottura, quindi nell’incertezza spegnetela un po’ prima. Se l’indomani dovesse risultare troppo liquida, potete rimetterla sul fuoco per altri 5 minuti.

Versate la gelatina ancora calda nei vasetti sterilizzati e caldi, pulite l’imboccatura con una pezzolina umida, chiudete con i tappi e capovolgeteli a testa in giù fino a quando saranno freddi. Etichettateli e conservateli al fresco.

gelatina di mele cotogne

Preparate questa deliziosa conserva e confezionatela in piccoli vasetti, potrete regalarla agli amici per Natale!

gelatina di melecotogne

Spero che questa ricetta vi sia piaciuta e che continuerete a seguirmi.

Per non perdere nessuna  delle mie ricette cliccate mi piace sulla mia pagina facebook

Vi aspetto numerosi!

Dolci da sogno

o torna alla

HOME PAGE

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Comments

  1. che bel colore, molto invitante. Da provare (il prossimo anno)!!!

  2. Annamaria says:

    Una meraviglia! Quante cose si possono fare in cucina!

    1. Si hai ragione, sapessi come è buona…

  3. Elisabetta says:

    La polpa rimasta si può usare per fare la confettura?

    1. Si Elisabetta, puoi utilizzarla sia per fare la cotognata che la gelatina se clicchi sopra le parole vieni reindirizzata alle relative ricette

  4. rossitto says:

    L’ho fatta oggi ed è riuscita benissimo.
    Ho utilizzate le mele per una purea da accompagnare ad arrostisti di maiale o anatra e ho aggiunto pochissima senape di Digione, un pò di aceto alle mele ed un pizzico di sale e dello zucchero. L’ho divisa in piccoli contenitori e l’ho messa in freezer.
    Grazie!

Rispondi