Pesche alla grappa

Regalatevi un momento di piacere assaporando un frutto sotto spirito. Preparate queste pesche alla grappa, è un ottimo modo per conservare la frutta il cui sapore viene esaltato dall’alcol.

pesche alla grappa

La frutta così preparata può rappresentare un insolita conclusione di un pranzo.

Ingredienti:

12/15 pesche mature ma con polpa soda

1 kg zucchero

300 ml di acqua

grappa q.b.

n.b. Potrete sostituire la grappa con del cognac.

Procedimento

Sterilizzare i barattoli (sterilizzare i barattoli delle conserve è una cosa fondamentale).

Lavate le pesche dividetele a metà, eliminate il nocciolo e la buccia.

Mettete in una pentola lo zucchero con 300 ml di acqua fredda. Scaldare e mescolate continuamente fino a quando lo zucchero si sarà sciolto completamente.

Quando lo sciroppo comincia a bollire aggiungete le pesche, poche alla volta, assicurandovi che siano completamente coperte.

Le pesche dovranno bollire per 5 minuti, poi scolatele con una schiumarola,  e fatele sgocciolare in un colapasta posto sopra una ciotola, in modo da raccogliere tutto il succo.

Continuate così fino ad aver cotto tutte le pesche.

Aggiungete il succo sgocciolato allo sciroppo rimasto in pentola e continuate a cuocere.

Riempite un cucchiaino di sciroppo e fatelo raffreddare. Inumidite il pollice e l’indice. Bagnateli con lo sciroppo e cercate di staccare le dita. Lo sciroppo è pronto se è abbastanza vischioso da formare un filo sottile. Fatelo raffreddare.

Nel frattempo sistemate le pesche nei barattoli sterilizzati.

Quando lo sciroppo è tiepido versatelo sulla frutta, mantenendovi a circa 5 cm dal bordo.

Versate la grappa nei barattoli riempiendoli, le pesche dovranno essere completamente sommerse. Assicuratevi che i bordi dei barattoli siano asciutti, chiudeteli e lasciateli riposare in luogo buio e fresco per almeno due mesi.

 

 

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Rispondi