I cuddrurieddri o cullurielli

I cuddrurieddri o cullurielli sono un fritto tipico cosentino che si prepara soprattutto nel periodo natalizio, in particolare la vigilia dell’Immacolata. Sono dei lievitati che possono essere preparati sia in versione dolce che salata.

Cullurielli calabresi2

Per questa ricetta devo ringraziare  le blogger: Filomena Patitucci del blog “Io cucino così ” e a Nunzia Bellomo del blog “Miele di lavanda”, che ci hanno fatto conoscere questa deliziosa ricetta in un evento per noi blogger di Giallo zafferano.

Ma vediamo come prepararli.

Ingredienti per circa 15/20 Cuddrurieddri:

1 kg di farina 00 (+ qb per la spianatoia)

350/400 gr di patate lesse

13 gr di lievito di birra (mezzo cubetto)

circa 15 gr di sale (un cucchiaio da minestra colmo)

1 cucchiaino di zucchero

acqua (circa 450 ml)

olio di semi per friggere (1,5 litri)

Procedimento:

1° STEP: Lavate e sbucciate le patate, lessatele, schiacciatele con lo schiacciapatate e lasciatele raffreddare in una ciotola a temperatura ambiente senza mescolarle, così come cadono.

CIMG5185

2° STEP: Sistemate la farina a fontana sulla spianatoia o prima in una ciotola grande, aggiungete al centro le patate, il lievito sciolto in un poco d’acqua prelevata dal totale, il sale e lo zucchero. Iniziate a mescolare aggiungendo il resto dell’acqua poco alla volta e poi impastate a mano sulla spianatoia. La quantità di acqua è indicativa: dovete ottenere un impasto che possa essere maneggiato ma molto morbido, quindi regolatevi ad occhio. Mettete il panetto in una ciotola capiente infarinata sul fondo, fate una croce, coprite con canovaccio e poi avvolgete il tutto con una coperta e sistemate in un luogo caldo e senza correnti (va bene il forno con la lucina accesa). Lasciate lievitare fino al raddoppio (circa 2 ore).

I cuddrurieddri o cullurielli2

3° STEP: Prelevate circa 100/150 gr di impasto infarinandovi le mani perchè è piuttosto appiccicoso e arrotolate i panetti tra le mani delicatamente. Sistemateli sulla spianatoia infarinata o su o più teglie infarinate, ricoprite con canovaccio e poi con coperta e lasciate lievitare ancora un’ora.

I cuddrurieddri o cullurielli3

4° STEP: Mettete a scaldare abbondante olio in una padella capiente e profonda. Quando sarà alla giusta temperatura prendete i panetti, praticate un buco al centro con le dita

I cuddrurieddri o cullurielli4

Tuffateli delicatamente nella padella. Quando un lato sarà dorato (ci vuole pochissimo tempo se l’olio è ben caldo) girate e fate dorare l’altro lato. Poi sollevate con un mestolo forato e riponete in un contenitore con carta assorbente, tenendoli al caldo finchè non terminate di friggere tutti i panetti,  poi passarli nello zucchero ancora caldi, ecco pronti i cullurielli (cioè le ciambelle).

Cullurielli calabresi

SE VOLETE FARE I PANZEROTTI SALATI. Prima di iniziare a friggere, appiattite delicamente metà dei panetti, farciteli con un filetto di acciuga ed un pezzetto di caciocavallo, richiudeteli a mezzaluna e sigillateli bene. Lasciateli ancora ricoperti e al caldo mentre friggete i cullurielli e alla fine friggete i panzerotti.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Comments

  1. complimenti sono buonissimi

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *