Chiffon cake

Altissima, profumatissima, sofficissima, si scioglie in bocca. Deliziosa da gustare a colazione al naturale, servita spolverata di zucchero a velo.

Amatissima dai bambini è un ottima merenda da accompagnare con il cioccolato!

Perfetta per sostituire il pan di spagna nelle torte di compleanno,  diventa spettacolare farcita di panna, marmellata o crema.

chiffon-cake

Ingredienti:

300 g di farina

320 g di zucchero

6 uova

1 bustina di lievito

10 g di cremor tartaro

150 ml di acqua

150 ml di olio di semi

1 fialetta aroma mandorla amara

Per decorare

100 g di cioccolato al latte

granella di mandorle

Preparazione:

Montare gli albumi a neve ben ferma.

In una planetaria o con un mixer montare  i tuorli con lo zucchero e aggiungere l’aroma di mandorla, l’ acqua, l’olio , la farina setacciata, con il lievito e il cremor tartaro.  Per ultimo inserire gli albumi montati, incorporarli delicatamente, con una spatola, mescolando dall’alto verso il basso.

Trasferite in uno stampo per Chiffon cake (uno stampo per ciambellone americano) ricordatevi di non imburrarlo.

Infornate la chiffon cake in forno statico preriscaldato a 160° per 50 minuti  posizionando il dolce nella parte bassa del forno. Una volta cotto, sfornatelo, e di capovolgetelo a testa in giù, fino a che sarà freddo.

Sciogliete il cioccolato a bagnomaria, poi con l’aiuto di un cucchiaino, colarlo sulla torta. Completate con una manciata di granella di mandorle.

chiffon-cake-6

 

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Comments

  1. ma è bellissima! mi sa che domani la provo! ma occorre per forza quello stampo alto? uno normale per ciambelle non va bene?

    1. Ciao Eva, va bene anche lo stampo per ciambelle, solo ti verrà più largo e meno alto, ma il sapore è uguale!

  2. paolo says:

    Ma e se non ho il cremor tartaro? Con cosa posso sostituirlo?

    1. Ciao, il cremor tartaro è un lievito, si trova facilmente nei supermercati, conferisce una morbidezza estrema ai lievitati e li fa “gonfiare” senza appesantirli, Penso che potresti provare a sostituirlo con altro lievito, ma non ho mai provato.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *